PARCO DELLA MURGIA MATERANA e delle CHIESE RUPESTRI

ARTE, NATURA E STORIA nel PARCO  NATURALE REGIONALE STORICO ED ARCHEOLOGICO DELLA MURGIA MATERANA E DELLE CHIESE RUPESTRI

Parco della Murgia Materana e delle Chiese Rupestri

 

Il “PARCO  MURGIA MATERANA e delle CHIESE RUPESTRI”  è un parco naturale regionale storico ed archeologico che protegge un altipiano roccioso posto a confine tra la provincia materana, barese e tarantina, con un’estensione di 8000 ettari. Un’incredibile biodiversità, paesaggi mozzafiato, una  storia antichissima e tanta arte caratterizzano il territorio del parco della Murgia Materana.  Inoltre, la presenza, all’interno del Parco, della Gravina di Matera, canyon di imponenti dimensioni, conferisce al Parco della Murgia Materana  delle caratteristiche di unicità. Lungo i suoi sentieri facendo trekking, partecipando ad escursioni e visite guidate, andando a cavallo, in bici o a dorso d’asino si possono vivere intense emozioni circondati da una natura mediterranea e selvaggia e seducente e ripercorrere il cammino dell’uomo dal Paleolitico ad oggi.

Protetto dai suoi silenzi, l'uomo primitivo ha vissuto nelle cavità murgiane sin dalla preistoria, traendovi tutto ciò di cui ha avuto bisogno e lasciandoci preziose testimonianze delle sue abitudini, delle sue credenze, del suo rapporto con  l’ambiente. Oltre al suo territorio, alla flora e la fauna, ed ai suooi incredibili paesaggi, ciò che rende singolare la MURGIA MATERANA è la sua archeologia, storia, la sua dimenione religiosa ed antropologica. I numerosi villaggi neolitici, le numerosissime chiese rupestri, i tanti casali rupestri presenti, le numerose masserie ci riportano in una dimensione lontana e autentica.

Protetto dai suoi silenzi, Il  Parco Murgia Materana e delle Chiese Rupestri  tutela un territorio ricchissimo testimonianze antichissime. L’uomo primitivo ha vissuto nelle cavità murgiane sin dalla preistoria, traendovi tutto ciò di cui ha avuto bisogno e lasciandoci preziose testimonianze delle sue abitudini,  del suo rapporto con  l’ambiente.

 

PAESAGGI MOZZAFIATO E TANTE TANTE SEMPLICI EMOZIONI… NEL  PARCO DELLA MURGIA MATERANA E DELLE CHIESE RUPESTRI E’ POSSIBILE

Oltre al suo territorio, alla flora e la fauna, ed ai suoi incredibili paesaggi, ciò che rende singolare il Parco della Mugia Materana e delle Chiese rupestri  è la sua archeologia, la sua storia, il suo misticismo. I numerosi villaggi neolitici, le numerosissime chiese rupestri, i tanti casali rupestri presenti, le numerose masserie ci riportano in una dimensione lontana e autentica.

Apparentemente inospitale, brulla LA MURGIA MATERANA” conserva quella magia che è propria dei luoghi che testimoniano lo sviluppo dell’uomo nelle fasi più antiche e misteriose della sua esistenza.

Parco della Murgia Materana e delle chiese rupestri

IN GROTTA NELLA  GRAVINA  DI MATERA….NEL PARCO DELLA MURGIA MATERANA In foto una grotta in parete intercettata da un percorso mozzafiato che si sviluppa nella Gravina di Matera, un canyon che con i suoi 8 km di lunghezza attraversa il territorio del Parco Naturale Regionale Storico ed Archeologico della MURGIA MATERANA e delle chiese rupestri.

 

CARATTERISTICHE del PARCO NATURALE STORICO ARCHEOLOGICO CHIESE RUPESTRI E MURGIA MATERANAMURGIA MATERANA - GRAVINA DI MATERA Parco Naturale Regionale Storico ed Archeologico della Murgia Materana e delle Chiese Rupestri

Nel Parco zone steppose si alternano e si integrano con aree arbustive caratterizzate dagli arbusti della macchia mediterranea: lentisco, terebinto, ginepro, rosmarinoolivastro, biancospino.

Nelle zone vallive, in loco chiamate valloni, al fitto sottobosco arbustivo si uniscono lecci, fragni e roverelle. Lungo questi solchi erosivi, pareti rocciose più o meno alte, sentieri, casali e chiese rupestri si articolano tra la vegetazione fitta.

Delicati all’inizio della primavera, aspri man mano che si avvicina l’estate si possono sentire i profumi delle numerose erbe officinali che caratterizzano il sottobosco, e che l’uomo ha sapientemente utilizzato nel corso dei secoli per curarsi o per dar sapore ai gustosi piatti tipici della zona. Molto diffusi sono il rosmarino, il timo, l’origano, la menta selvatica, la salvia e la malva.

Molto ricca e’ la fauna. Tra i rapaci annoveriamo il gheppio, la poiana, il nibbio reale, il lanario, il capovaccaio, il biancone, il falco grillaio. Tra I mammiferi segnaliamo la presenza del tasso, dell’istrice e della volpe, della faina, del cinghIale, del lupo.

 

La GRAVINA DI MATERA è una profonda incisione carsica posta tra “I Sassi di Matera” e la “Murgia Materana” che si estende, in lunghezza, per otto chilometri ed intercetta con il suo omonimo torrente il fiume Bradano. La parte superiore dell’incisione è caratterizzata dalla presenza di piccoli terrazzi derivanti dall’erosione delle calcareniti. Il tratto basso, invece, modellato nei calcari è costituito da una parete ripida ricca di cavità ellittiche più o meno accentuate poste a diverse altezze.

Le più grandi sono poste alcuni metri sotto la superficie di contatto tra i calcari e le sovrastanti calcareniti.  La loro origine e’ da collegare a fenomeni carsici ed a movimenti idrici sotterranei.  La sua grandezza  ha ragioni del tutto singolari e affascinanti.

SONO TANTI I PERCORSI CHE PERMETTONO DI ATTRAVERSARLA E VIVERLA. Ce ne sono numerosi che permettono di costeggiarla, altri che invece si sviluppano su pareti più o meno ripide intercettando grottechiese rupestri e villaggi risalenti all’età del ferro, altri ancora sul fondo lungo l’omonimo torrente. Il contesto ambientale e quello di un territorio selvaggio e primitivo che rimanda direttamente ai primordi della storia dell’uomo. (A cura di Cosimo Santeramo).

 

 

 

COSA FARE, COSE DA NON PERDERE, COME VISITARE IL PARCO DELLA MURGIA MATERANA

 

SERVIZI OFFERTI:

VISITE GUIDATE / TREKKING / ESCURSIONI / TREKKING SOMEGGIATO / BIRDWATCHING /

TOUR CULTURALI  E DIDATTICI: 

ARCHEOLOGICI / ARTISTICI /  GEOLOGICI / ENOGASTRONOMICI / DIDATTICI / EDUCATIONAL

FILM’S LOCATION / LOCATION FOTO PER MATRIMONI

DA NON PERDERE:   I CASALI RUPESTRI  /  LA GROTTA DEI PIPISTRELLI / I VILLAGGI NEOLITICI / LE CHIESE RUPESTRI / 

Per info e prenotazioni:  Cosimo Santeramo cell.3297917056

SAI COSA C’E’ DI BELLO??? NON DEVI ESSERE NECESSARIAMENTE UN ESPERTO CAMMINATORE PER VISITARLO

 

VISITA IL PARCO DELLA  MURGIA MATERANA E DELLe CHIESE RUPESTRI……. E RIPERCORRERAI IN MODO EMOZIONANTE IL  CAMMINO DELL’UOMO DAL PALEOLITICO AI NOSTRI GIORNI

 

Per info su ESCURSIONI, TREKKING, attività di EDUCAZIONE AMBIENTALE, TREKKING con PONY ed ASINI, puoi contattare

COSIMO SANTERAMO  Guida Escursionistica Ambientale, Guida Ufficiale del Parco,cell 3297917056  

Tutti i diritti sono riservati