A A A

I MUSEI


  Benvenuto! Questa sezione è dedicata ai musei presenti a Matera  Buona lettura!


 

MUSEO NAZIONALE DI ARCHEOLOGIA  "DOMENICO RIDOLA"

 

 ......è il più antico della Basilicata, impreziosisce gli ambienti interni dell’ex convento barocco delle Clarisse. Nelle teche del museo sono esposti numerosissimi reperti che vanno dal Paleolitico al Medio Evo. Parte di questi provengono dai villaggi neolitici di Tirlecchia, Murgia Timone, Murgecchia e Serra d’Alto. Prende il nome da questo villaggio neolitico la ceramica di Serra d'Alto, ivi rinvenuta, caratterizzata da motivi geometrici ed in particolare da associazioni di linee spezzate, rombi, triangoli e quadrati, oltre che da anse a nastro spesso sormontate da protomi animali. Dalla Necropoli di Timmari, situata a pochi chilometri da Matera provengono alcuni corredi tombali di età arcaica e classica ed una selezione di statuette della stipe votiva dedicata a Kore-Persefone. Contribuiscono ad arricchire le sale del Museo anche le numerose ceramiche monumentali appartenenti alla collezione Rizzon. Si tratta di manufatti di fabbrica protolucana ed apula. Molto bello è il Loutrophoros a figure rosse del IV secolo a.C.. Numerosissimi sono anche i reperti provenienti dagli insediamenti rinvenuti lungo la valle del Basento, in agro di Pisticci, quali corredi funebri, e ceramiche risalenti al VI secolo a.C., oltre che vasi del V secolo a.C. che attribuiti al pittore di Pisticci, un artista magno-greco molto attivo e apprezzato. Altri reperti provengono dai territori d Ferrandina, Pomarico, Garaguso e Calle di Tricarico, e coprono un arco temporale che va dall’VIII secolo a.C. fino all’età imperiale avanzata.


TOUR ARCHEOLOGICI / TOUR STORICI / TOUR CULTURALI / VISITE GUIDATE / DIDATTICA MUSEALE / 
Cosimo Santeramo Guida Turistica Autorizzata 3297917056.



 

MUSEO D'ARTE MEDIEVALE E MODERNO DELLA BASILICATA

 

IL  MUSEO  è allestito nel Palazzo Lanfranchi, un interessante edificio monumentale costruito tra il 1668 e il 1672 ed offre un percorso espositivo strutturato in quattro sezioni: una dedicata all’Arte Contemporanea, una di Arte Sacra che ospita la Collezione d'Errico l’ultima, quella Etnoantropologica. Nella sezione dedicata all’Arte Contemporanea sono esposti alcuni dipinti di Carlo Levi (Torino 1902- Roma 1975), di Luigi Guerricchio (Matera 1936-1996) e di Rocco Molinari (Accettura 1924). Le opere di Carlo Levi sono la testimonianza del percorso stilistico, maturato dall'artista e del modo in cui il soggiorno in Lucania abbia influenzato la sua arte e la sua poliedrica personalità. Il Museo ospita anche il grande pannello Lucania '61" che Carlo Levi dipinse per rappresentare la Basilicata in occasione della mostra delle Regioni allestita a Torino. Degne di nota sono anche le opere di Luigi Guerricchio, un artista locale, testimone e interprete con la sua arte della cultura della seconda metà del XX secolo. Belle infine le opere di Rocco Molinari, le cui sculture e pannelli ad altorilievo in terracotta ci riportano alla celebrazione del Maggio di Accettura La sezione dedicata alla Collezione d'Errico: comprende una selezione di tele di scuola napoletana del Sei e Settecento appartenenti all'Ente Morale Camillo d'Errico di Palazzo San Gervasio importante testimonianza di collezionismo privato in Basilicata. Nella sezione di Arte Sacra: è esposto un nucleo di opere d'arte provenienti da varie chiese del territorio lucano.


 

Cosimo Santeramo  Guida Turistica autorizzata:  297917056.

                                TOUR ARCHEOLOGICI / TOUR STORICI / TOUR CULTURALI / VISITE GUIDATE / DIDATTICA MUSEALE /

 

Tutti i diritti sono riservati

 


BASILICATAGREENVIEW

 

>

(*) Campi richiesti



Per maggiori informazioni: 39.3297917056